Tutto fumo o solo arrosto?

Home / Blog / Tutto fumo o solo arrosto?

Tutto fumo o solo arrosto?

Tutto fumo o solo arrosto?

Ascolta l'articolo:

Cosa conta di più nel mondo del business?

La qualità, che sia da intendersi come del professionista o del prodotto che si vuole vendere, oppure la capacita di saper reclamizzarsi bene?

A rigor di logica verrebbe spontaneo dire la prima, ma il mondo in cui viviamo sembra portarci a valutare con grande attenzione il peso della seconda. Riflettiamoci un istante: se anche voi aveste la più bella e moderna macchina al mondo ma la teneste sempre chiusa in garage, chi mai potrebbe vederla ed invidiarvela? Nessuno, ovviamente.

Lo stesso vale per ogni prodotto vendibile e per il valore delle vostre capacità: se non riuscite ad emergere tra la schiera di tutti i competitors, agguerriti e molteplici in un mercato ormai saturo di globalizzazione, come potrete farvi selezionare dal vostro potenziale cliente?

Reclamizzarsi è quindi fondamentale, nella società dell'immagine … e a volte porta persino ad avere ben più di quello che si meriterebbe.

Alcuni esempi ci permettono infatti di vedere come alcuni personaggi abbiamo utilizzato i social per ottenere riscontro superiore o addirittura completamente ingiustificato rispetto alle loro reali capacità.

Avrete sentito parlare delle pagine social che promettono di insegnare come ottenere successo negli affari. Vi siete mai chiesti quanti di questi “guru” siano effettivamente chi dicono di essere?

Esempio banale: vi sarà capitato sicuramente di imbattervi in alcune pagine sponsorizzate di Instagram, dove un ragazzo quasi sempre molto giovane ostenta di aver raggiunto un grande successo.

A cavallo tra località affascinanti come Miami e Dubai, sempre alla guida di macchine da sogno, questo imprenditore/consulente/business coach sembra aver raggiunto il livello di un Briatore o di un Vacchi dal giorno alla notte. E come, vi chiederete voi?

Domanda inutile da porsi, perché lui è pronto a dirvelo senza problemi e, cosa ancora più eclatante, persino ad insegnarvelo. Basta scrivergli in DM e per una modica cifra vi spiegherà tutti i suoi segreti per diventare ricchi quanto lui. Troppo bello per essere vero?

A volte sì: non è certo raro che alcuni di questi coach della ricchezza si scoprano poi essere dei veri e propri fake, persone comunissime che con un servizio fotografico fatto una volta in una location da favola, si vendano come quello che non sono. Ai danni del cliente, che crede di trovare in loro delle competenze e delle skills che verranno prontamente disattese.

L’esempio del coach della ricchezza è eclatante, ma quante volte avete sentito di vostri amici rimasti delusi da alberghi, carrozzerie, ristoranti che si presentavano come il top di gamma ma che si sono rivelati invece antri fatiscenti, sforniti e superati oppure quanto mai aldi sotto delle aspettative?

Eppure, come vi sarete senza dubbio sentito dire dai poveri sventurati incappati in loro, tutti “si presentavano così bene”.

Perché la pubblicità è tutto: può trasformare il piombo in oro. O l’argento in diamante.

Un esempio infatti di qualcuno dotato di capacità che grazie ad un validissimo tam tam mediatico può assurgere ai massimi vertici della fama mondiale, ci viene offerto dal mitico chef turco Salt Bae.

La sua storia mostra come i social possano cambiare la vita ad una persona: nato in un’umilissima famiglia turca, costretto a lavorare come macellaio fin da piccolissimo, l’eccentrico ristoratore deve la sua fama ad un suo video di Twitter, caricato nel lontano 2017.

Che cosa farà mai di speciale, direte voi? Taglia la carne con perizia ed eleganza, con gesti misurati e chiaro segno di grande esperienza … finché, con un colpo di teatro, esegue la salatura facendo scivolare il sale sul gomito, provocando una pioggia sulla pietanza.

In pochissimo tempo il video ha totalizzato milioni di views tra Instagram e Youtube, diventato fonte inesauribile di meme su ogni argomento, che hanno gonfiato oltre ogni ragionevolezza la fama dello chef, diventato un vero e proprio idolo. Flotte di vip (da Maradona a Chiara Ferragni passando per David Beckham e Christian Vieri) hanno fatto a gara per andare a mangiare da lui e ha persino avuto l’onore (e lo scandalo) di festeggiare in campo con i tifosi argentini la vittoria del Mondiale.

I prezzi delle sue pietanze sono da capogiro: alcuni tagli di carne arrivano tranquillamente a mille dollari al chilo. Ma la domanda che ci si pone è la seguente: li valgono?

La qualità è veramente tale o il prezzo si sposa anche con la possibilità di essere serviti personalmente da Bae, con i suoi virtuosismi coi coltelli e la salatura fuori dagli schemi?

A leggere le recensioni degli esperti, parrebbe tutto molto più "gonfiato" di quanto sia il suo reale valore: che sia carne di qualità è indiscutibile, che valga così tanto … anche no.

Però lui è LUI, perché le views lo hanno reso tale: aveva già aperto due ristoranti prima del successo social, quindi siamo di fronte a qualcuno con un reale valore ed un’indiscutibile abilità … ma non avrebbe mai potuto raggiungere il livello estremo di fama e ricchezza senza quel video che lo ha presentato al mondo intero.

Quindi il messaggio di questo articolo è ormai chiaro: sapersi vendere è fondamentale.

Che siate persone senza qualità alla Musil (ma in tal caso non stareste leggendo questo articolo) o invece persone con talento che ha solo bisogno di essere propagandato nel modo giusto, dovete farvi conoscere ed il mondo deve sapere che esistete. Ed un buon video è la soluzione migliore per farlo: guardate Salt Bae.


Per info e contatti
Paolo: info@playstopvideo.it

RICHIEDI UN PREVENTIVO

Alla tua azienda servono davvero i video?

Se ti hanno proposto di girare video per la tua azienda, o tu stesso stai pensando da tempo di farli, probabilmente ti sei chiesto questo:

"Ma poi cosa me ne faccio?"

Per rispondere a questa domanda ho creato una GUIDA che illustra 8 modi per utilizzare i video aziendali integrandoli in una strategia di comunicazione più profittevole!

Playstop video
Cookie

Questo sito web utilizza cookie di terze parti

X - CHIUDI
Questo sito utilizza cookie tecnici anonimi per garantire la navigazione e cookie di terze parti per monitorare il traffico e per offrire servizi aggiuntivi come ad esempio la visualizzazione di video o di sistemi di messaggistica. Senza i cookie di terze parti alcune pagine potrebbero non funzionare correttamente. I cookie di terze parti possono tracciare la tua attività e verranno installati solamente cliccando sul pulsante "Accetta tutti i cookie". Puoi cambiare idea in ogni momento cliccando sul link "Cookie" presente in ogni pagina in basso a sinistra. Cliccando su uno dei due pulsanti dichiari di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni.
MAGGIORI INFORMAZIONI